Cos’è l’Humus di Lombrico?

In natura, la sostanza organica proviene dai residui di origine animale e vegetale depositati sul suolo e viene trasformata dagli organismi viventi che la abitano. Questi rendono il terreno come un vero e proprio laboratorio biochimico e, attraverso varie fasi, favoriscono la formazione dell’humus.

L’Humus è la parte vitale del terreno, si forma dopo un lungo processo di trasformazione della sostanza organica e la sua presenza è fondamentale per definire l’indice di fertilità del suolo.

L’Humus La Terra di Gaia è un fertilizzante naturale molto prezioso da aggiungere al terreno o al normale terriccio. È ottenuto dalla digestione dei lombrichi che trasformano il letame bovino, equino e gli scarti vegetali in un prodotto soffice, inodore e ricco di elementi nutritivi.

” Un terreno ben nutrito è il vero segreto
per piante forti, belle e rigogliose! ”

L’Humus La Terra di Gaia migliora le caratteristiche chimico-fisiche del terreno come la struttura e la capacità idrica. Gli enzimi, gli acidi umici e i fitormoni presenti in esso svolgono un’azione molto importante per il corretto sviluppo della pianta.
Inoltre, l’attività dei microrganismi rende facilmente assimilabili ai peli radicali tutti i nutrienti minerali necessari alla pianta.

” L’Humus di lombrico è il grande intermediario
tra il terreno e la pianta ”

Composizione Chimica

Azoto (N) Organico2,17%
Azoto (N) Totale2,44%
Carbonio (C) Organico TOC36,68%
Rapporto C/N15,03
Sostanza Organica63,23%
Sost. Organica Estraibile/Sost. Organica Totale6,32%
Sost. Organica Umificata/Sost. Organica Estraibile46,55%
pH6,75

Come si usa

PIANTE IN VASO
Ø 10-20 cm. Dare 3-4 cucchiai.
Ø 20-40 cm. Dare 5-10 cucchiai.
Si sparge in superficie e si innaffia.
Poi ogni mese dare 1/3 della dose iniziale.

PRATI E TAPPETI ERBOSI
Distribuire 300 gr per mq due o più volte l’anno a seconda delle esigenze, innaffiare.

GIARDINI E AIUOLE
500 gr per mq 3-4 volte all’anno.
Zappare ed innaffiare.

TRAPIANTI DI ALBERI
L’humus di lombrico è particolarmente indicato in questi casi, in quanto riduce lo shock da trapianto.
Mettere 100/300 gr di humus nella buca a contatto con le radici.
1000 gr durante il riempimento della buca.
Innaffiare abbondantemente.

TRAPIANTI E RINVASI
Miscelare dal 20 al 30% di humus alla comune terra da vaso. Mettere 50/150 gr di humus nella buca ed inserire a contatto diretto con le radici.
Ricoprire ed innaffiare.

TALEE
Mettere nel foro predisposto un impasto di humus e acqua;
inserire poi la talea e richiudere, oppure preparare un substrato al 20% di humus.

ORTAGGI E FIORI
200-300 gr per mq. Per piante singole almeno 50 gr per pianta una volta al mese.

FRUTTETI
A seconda della produttività, dell’età o delle dimensioni, 300-500 gr per mq nell’area delle radici oppure 2-4 kg per pianta.
Zappare ed innaffiare.

CONCIMAZIONE FOGLIARE
100 gr di humus messi a sciogliere in un litro d’acqua, attendere 12 o più ore e nebulizzare la soluzione ottenuta ricca di principi nutritivi.
La parte solida può essere re-impiegata perché dotata ancora di elementi nutritivi.

SEMENZAI – PIANTONAI
Mescolare al 10-20% con i terricci normalmente usati. Medesimi risultati si ottengono spargendo sulla superficie 200 gr per mq.

TERRENI ESAUSTI
Non si dovrebbe mai giungere all’esaurimento del terreno poiché risulta molto difficoltoso rigenerarlo.
In ogni caso utilizzare 500 gr per mq più volte l’anno a seconda delle condizioni.
Zappare ed innaffiare.

PIANTE SOFFERENTI
Asportare delicatamente i primi 2-3 cm di terra e sostituire con humus. Innaffiare.