Le erbette aromatiche sono perfette per profumare qualunque piatto. È possibile coltivarle anche sul balcone?
Assolutamente sì! Ecco 5 idee profumatissime e qualche piccolo accorgimento per far crescere un piccolo orto in vaso.
Il Basilico, la Menta, il Rosmarino, e anche la Salvia e il Prezzemolo, tutte erbette dal colore intenso e un profumo inebriante.

 

Le erbe aromatiche sono belle da vedere, buone e salutari, perfette per dare un tocco speciale in casa e in cucina.
Con le loro mille intense sfumature di verde, sembrano custodire tutto il profumo dell’estate e conservarlo per noi, da aggiungere ai nostri piatti in ogni stagione.

Sembra impossibile, eppure ogni periodo dell’anno può essere la stagione giusta per coltivare un piccolo orto in vaso, magari sul davanzale della finestra, o in un angolo riparato del nostro balcone.

Scegliamo le erbette aromatiche, belle e profumate, per il nostro piccolo orto in vaso: il basilico, dal profumo intenso, la menta fresca, il rosmarino ma anche il prezzemolo e la salvia ci daranno grandi soddisfazioni!

Ecco alcuni consigli per coltivarle in casa.

 

LA LUCE GIUSTA

Le erbette profumate necessitano di tanta luce. La prima accortezza è di posizionarle sul davanzale di una finestra in cui entri luce abbondante, ma non diretta, che rischierebbe di seccarle.

Ci sono alcune erbe che prediligono l’ombra, come il prezzemolo e la menta: se le vostre finestre sono esposte a nord potreste, ad esempio, preferire queste piante.

 

IL CONTENITORE

Una volta trovato il luogo più adatto per coltivare il nostro piccolo orto, dobbiamo scegliere il vaso giusto.
Che sia sobrio o variopinto, ricordate che quelli in terracotta sono da preferire a quelli in plastica perché porosi e traspiranti.

Il fondo del vaso dovrà essere forato e riempito di un primo strato di ghiaia o argilla espansa che aiuteranno a drenare l’acqua in eccesso.

 

IL NUTRIMENTO GIUSTO

Qualunque sia la piantina che sceglieremo di coltivare sarà il giusto nutrimento a farla crescere rigogliosa e forte.

Il terreno ideale è leggero e ricco di elementi nutritivi per cui vi consigliamo l’uso di un concime organico biologico e di alta qualità come l’Humus La Terra di Gaia.
Preparate un composto di terriccio e Humus di Lombrico aggiungendo dal 20 al 30% di Humus alla comune terra da vaso.
Riempite il contenitore che avete scelto per metà con la miscela di terriccio e Humus di Lombrico.

Posizionate una piccola quantità di Humus, circa 50/150g, nella buca d’impianto ed inserite il pane di terra della piantina in modo che le radici siano a diretto contatto con l’Humus. Questo permetterà un ottimale attecchimento radicale. Ricoprire ed innaffiare accuratamente.

Risultati sorprendenti si hanno somministrando l’Humus La Terra di Gaia su tutte le piante ortive. Risultati che non si ottengono neanche con terricci specifici: uno sviluppo più rapido e un maggiore accrescimento delle piante in altezza, nel numero, dimensioni e consistenza delle foglie, e una maggiore concentrazione degli aromi.

Infine, l’Humus ha la capacità di trattenere gli elementi nutritivi del substrato come fosse una spugna e costituisce una riserva di fertilità a disposizione della pianta.

Potrete trovare nel nostro blog un approfondimento e tante curiosità su come è composta la comune terra da vaso (terriccio universale) e come farla rendere al meglio grazie all’Humus di Lombrico.

Ricordate che sebbene alle piantine piaccia la vicinanza, sarà meglio dedicare un contenitore ad ognuna di loro, a meno che non disponiate di un vaso molto grande.

 

IL BASILICO

Il basilico è una pianta che non dovrebbe mai mancare in cucina. Con il suo aroma unico, il basilico è una delle erbe aromatiche più utilizzate nella cucina mediterranea e possiamo averlo sempre fresco ed a portata di mano, con alcune semplici indicazioni.

Togliete la piantina che avete acquistato dal contenitore di plastica ed effettuate il rinvaso come prima descritto. Per il basilico l’acqua è fondamentale, dosatela con attenzione, non deve essere troppa ma neppure poca.

Vi basterà controllare l’umidità del terreno con un dito, dovrà essere sempre leggermente umido. In funzione delle abbondanti annaffiature, è vivamente consigliato aggiungere un po’ di Humus biologico La Terra di Gaia, con cui restituirete al terreno tutte le proprietà nutritive.

Il basilico ama la luce ma non quella diretta. Se seguirete questi piccoli consigli di giardinaggio, la vostra pianta di basilico crescerà verde e forte come non mai.

 

LA MENTA

La menta, intensamente profumata, regalerà alla vostra cucina un tocco fresco e originale tutto l’anno. È perfetta da tenere sul davanzale perché soffre il freddo.

La menta preferisce una leggera ombra, quindi sarà l’ideale per una finestra esposta a nord; se sceglierete una posizione più assolata ricordate di annaffiarla con più frequenza.

Evitate i ristagni d’acqua, perché la farebbero ammuffire e ricordate di sostituire del tutto il terreno ogni due anni, scegliendo sempre un buon terriccio.

Evitate di piantare la menta insieme ad altre piante aromatiche: è pur sempre una pianta infestante!

 

IL ROSMARINO

Ricco di proprietà benefiche per la salute, il rosmarino è una pianta dall’aroma intenso e in grado di dare un tocco di sapore in più a tutti i nostri piatti.

Secondo un’antica leggenda, i fiori del rosmarino erano inizialmente bianchi. Diventarono azzurro-viola per aver assorbito il colore del manto di Maria che, durante la fuga in Egitto, trovò rifugio all’ombra di questo arbusto.

Il rosmarino predilige l’esposizione alla luce del sole, per lui scegliete una finestra esposta a sud o comunque ben illuminata. Non è una pianta dalle grandi pretese, basterà un po’ di attenzione nella scelta del vaso che dovrà essere di terracotta.

Il rosmarino non richiede cure speciali, fate soltanto attenzione al drenaggio posizionando sul fondo alcuni sassolini che eviteranno i ristagni.

Il rosmarino è una pianta solare e resistente, le annaffiature dovranno essere sporadiche e dovrete intervenire soltanto quando il terreno sarà ben asciutto.

 

IL PREZZEMOLO

Il prezzemolo è tra gli aromi più utilizzati in cucina, appartiene alla famiglia delle Apiaceae ed è una pianta coltivata fin dall’antichità.

Le foglie fresche del prezzemolo contengono ferro, calcio, fosforo, vitamina K e vitamine A e C in quantità superiori a quelle contenute nelle arance.

Il prezzemolo è una pianta facile da coltivare e cresce senza problemi.

Ricordate sempre di posizionare, nel fondo del vaso, le palline di argilla espansa per favorire il drenaggio.

Il terreno del prezzemolo deve essere sempre umido, questa pianta tollera male i ristagni d’acqua, per questo è importante non esagerare con le quantità.

 

LA SALVIA

La salvia officinalis è la regina delle piante aromatiche, cresce naturalmente nella macchia mediterranea.

È bella da vedere, è morbida al tatto e profumata, e viene impiegata comunemente in cucina per il suo sapore deciso e gustoso.

Come pianta la salvia ama il caldo e il sole, è una cosa di cui si deve tenere conto per coltivarla in vaso. È bene mettere il suo contenitore esposto il più possibile alla luce solare.

La salvia non ama il freddo ed è quindi la pianta ideale da coltivare in casa.

La terra dovrà essere ben drenata e soffice, la salvia infatti non sopporta i terreni argillosi che causano spesso dei ristagni d’acqua e sono particolarmente letali in inverno.

È una pianta che ha la tendenza a diventare lignea, per cui andrà potata più spesso delle altre e inevitabilmente sostituita ogni due o tre anni.

Per ricreare in casa il vostro piccolo orto in vaso, fiorito e profumato, non dovrete fare altro che scegliere le vostre erbette aromatiche e seguire pochi semplici consigli.

Scoprite insieme a La Terra di Gaia tante piccole soluzioni per prendervi cura del vostro orto o giardino in modo semplice e naturale.