Utilizzare concimi e fertilizzanti per uso biologico può fare la differenza. Ecco perché

L’agricoltura biologica non è solo un boom o una moda del momento, ma uno stile di vita e di lavoro. Può essere definita come un tipo di agricoltura che sfrutta la naturale fertilità del suolo favorendola con interventi limitati, promuove la biodiversità delle specie coltivate (ed allevate), esclude l’utilizzo di prodotti di sintesi e degli organismi geneticamente modificati.

Ma più che definirla, per comprendere esattamente la dimensione del fenomeno è importante sottolineare alcuni numeri davvero impressionanti

Basti pensare che oggi le aziende biologiche in Italia sono quasi 50 mila, cifra che comprende sia i produttori, che le aziende che effettuano sia produzione che trasformazione e coloro che si limitano alla sola trasformazione. Per la verità i dati non sono recentissimi, perché riferiti al 2012 e mostrano un incremento del 3% rispetto all’anno precedente. Ma il trend è chiaramente in continuo aumento.

Dati ancora più recenti hanno dimostrato che, in Italia, la stagione 2014/2015 ha rappresentato in particolare un periodo di crescita sia per la superficie agricola biologica, che è aumentata del 7,5% raggiungendo 1,5 milioni di ettari circa, sia per numero di operatori complessivi, coinvolgendo quasi 60.000 soggetti nel 2015, con un incremento dell’8,2% rispetto al 2014.

Agricoltura biologica: la situazione internazionale

Secondo il Bioreport 2016, la crescita del biologico, particolarmente evidente a livello della domanda, è confermata sia a monte che a valle della filiera. Prosegue infatti il trend crescente che negli ultimi quindici anni ha portato la superficie biologica mondiale a quadruplicare il proprio valore. Nel 2014 sono stati condotti con questo metodo di produzione 43,7 milioni di ettari, circa 500.000 in più̀ rispetto all’anno precedente (+1,2%).

 

Il valore di quello che coltiviamo con l’humus di lombrico per uso biologico

L’agricoltura biologica non è un business, ma una scelta consapevole per chi consuma prodotti biologici e per chi li produce.

Più approfonditamente, l’obiettivo principale dell’agricoltura biologica è offrire al mercato prodotti più sani attraverso una serie di azioni virtuose come:

  • la salvaguardia del suolo e dei suoi preziosi microrganismi, utilizzando la fertilizzazione organica che genera la formazione di humus.
  • la prevenzione dall’insorgere di malattie fungine e parassiti attraverso una difesa biologica (utilizzo di sostanze di origine animale e vegetale, microrganismi, biotrappole, prodotti a base di feromoni per la confusione e il disorientamento sessuale dei parassiti).

Tutto questo perché, nel tempo, si è preso atto che anni di utilizzo di concimazione chimica hanno portato alla scomparsa dell’humus dai suoli agricoli. Senza humus è praticamente impossibile ripristinare le condizioni naturali del terreno.

Inoltre, piante trattate solo con concimi chimici si ammalano più spesso e necessitano dell’uso dei pesticidi. Mentre, una pianta sana è in grado di tenere lontano gran parte delle malattie e solo un suolo sano permette di avere piante sane e, di conseguenza, cibo sano.

Noi de La Terra di Gaia lo sappiamo bene perché abbiamo scelto di produrre esclusivamente humus di lombrico per uso biologico (vedi Registro fertilizzanti per uso biologico nr. 16648/16). Una scelta precisa che non si ferma alla produzione del nostro humus ma comincia ancora prima.

Parte infatti da un approccio e un impegno che abbiamo preso con noi stessi e con tutti i nostri clienti: quello di tornare a rispettare i cicli delle stagioni in un mestiere antico come la lombricoltura dove si impara a saper aspettare, a ricominciare ogni volta e finalmente a gioire dei frutti.

La collaborazione tra La Terra di Gaia e i centri di ricerca in Abruzzo che attestano la conformità dell’Humus di Lombrico a specifici parametri chimici e microbiologici, ci permette di realizzare un humus dall’elevato valore biologico.

Una scelta (bio)logica

Ora che ne hai compreso il valore, se vuoi prenderti cura al meglio del tuo orto e del tuo giardino, hai bisogno di scegliere i fertilizzanti organici più efficaci e in grado di offrire un nutrimento sano ed equilibrato alla tua terra.

L’humus di lombrico de La Terra di Gaia è realizzato utilizzando letame bovino accuratamente selezionato da allevamenti non intensivi e biologici. Utilizzare solo letame bovino significa avere la certezza che nel nostro humus non troverete mai scarti da lavorazioni industriali o provenienti da rifiuti solidi urbani.

Un prodotto inodore, totalmente naturale ottenuto da allevamenti che si trovano sui nostri monti, all’interno nel Parco Regionale Sirente Velino.

Una scelta consapevole per dare più valore a quello che coltiviamo e a quello che mettiamo in tavola.